lunedì 29 gennaio 2018

Teglio che scoperta!


L'idea di trascorrere parte delle vacanze di Natale a Teglio è stato dello zio Emiliano, conoscitore della zona. Proposta fatta e proposta accettata. Affittiamo, come altre  volte, una unica casa per tutti e sei, così si risparmia e ci si diverte di piu'.
Teglio, è un antico borgo situato in Valtellina, ad una altezza di circa 900 metri.

Ci speravamo ma non ci credevamo e invece abbiamo trovato tantissima neve a Teglio, tutto era imbiancato, con quella magia tipica dei paesaggi invernali

Giusto il tempo di sistemarsi e già Angelica e Arianna sono sui bob, improvvisando una pista di discesa nel giardino dietro casa





Prima di cena c'è anche tempo per un giro sulla pista di pattinaggio


Intorno il tramonto cala su Teglio e sulle sue tipicità





Oltre alla neve troviamo anche delle giornate di sole, e in una di queste decidiamo di  visitare Bormio, nota località turistica ..decisamente imbiancata!!
Bella Bormio, con il suo centro e i paesaggi che la circondano






Ci immortaliamo..





Teglio ha una propria stazione sciistica a prato Valentino, circa 1600 metri!
La decisione di visitarla è un po' dibattuta, le bimbe preferirebbero la pista di pattinaggio così come zia Barbara, noi vorremo andare..alla fine toccata  e fuga ma ne è valsa la pena. Paesaggio stupendo






E con questa vacanza sulla neve concludiamo i viaggi del 2017, un nuovo anno ci attende e chissà cosa ci riserverà..
BUON 2018..ANCHE SE IN RITARDO


martedì 2 gennaio 2018

MILANO A NATALE

Qualche scatto di papà Stefano a immortale una Milano "vestita a festa " per Natale

versione giorno







versione sera







Noi






domenica 24 dicembre 2017

E' NATALE

"....Diede alla luce il suo figlio primogenito, lo avvolse in fasce e lo depose in una mangiatoia, perché non c'era posto per loro nell'albergo (Luca, 2,1-14)"

Il mio augurio per tutti noi è di poter cogliere il vero messaggio del S.Natale: la semplicità della natività, un grande dono che ha cambiato per sempre la storia dell'Umanità.

(parte della nostra collezione di presepi dal mondo)

domenica 10 dicembre 2017

NATALE SUL LAGO

Quest'anno siamo rimasti a casa per il lungo ponte di Sant'Ambrogio, ma volevamo ugualmente respirare l'atmosfera natalizia e fare una gita giornaliera e la scelta è caduta sul lago di Viverone (Biella). Ci sono luoghi che non conosci, che scopri casualmente grazie alla rete e che ti stupiscono.

Un 8 dicembre di sole, temperature miti, un lungolago pieno di mercatini d natale, noi e gli zii, street food, marionette, elfi e Babbo Natale e il gioco è fatto: la nostra voglia di atmosfera natalizia soddisfatta!











E poi il nostro gnomo fermaporta che ci siamo comprati e che abbiamo posizionato in casa, il relax dei giorni successivi, la mattina tutti e tre nel lettone, per finire la neve di domenica 10 dicembre e noi a guardarla stupiti mentre imbianca la città. In fondo basta poca per essere contenti e pazienza se siamo rimasti a casa

domenica 29 ottobre 2017

AUGURI NONNI

45 ANNI DI MATRIMONIO  E NON SENTIRLI!
Auguri ai nostri super nonni Anna e Carlo, che dedicano tutto il loro tempo alle nipoti!
Grazie, grazie e ancora grazie
VI VOGLIAMO BENE

Per festeggiare, abbiamo organizzato un pranzo tutti insieme all'agriturismo "I Granai della Certosa", posto bello e cibo ottimo





Nipoti sempre pronte a far le modelle

sabato 28 ottobre 2017

Il castello di Predjama e le grotte di Postumia

Siamo alle ultime tappe del nostro viaggio in Slovenia, a pochi km dal confine italiano. Questo paese che ci ha incantato, ci riserva ancora sorprese.

Il castello di Predjama non è proprio il castello delle favole che si aspettava Angelica, stile Disney Paris. Piuttosto che ricordare principi e principesse, ti riporta ai tempi delle battaglie medievali, e sembra ancora di sentirli i combattimenti e i pipistrelli, che qui sono di casa.
L'altra sua particolarità è di essere costruita in una roccia, così da essere veramente inespugnabile.
Non si può visitare questo luogo senza conoscerne la storia,  quella si sembra davvero una favola.

Si narra infatti che il Cavaliere Erasmo, proprio come Robin Hood, avesse l'abitudine di rubare ai ricchi per distribuire ai poveri e per questo suo vizio avesse attirato l'attenzione dei potenti.
La leggenda racconta che con l'aiuto dei suoi seguaci, il luogotenente Ravbar riuscì a rintracciarlo fino al Castello ma, impotente davanti all'inespugnabile costruzione, decise di prenderlo "per fame".
I soldati non sapevano però, che nei sotterranei del maniero esisteva un passaggio segreto che permetteva a gli alleati di Erasmo di  uscire segretamente all'aperto e rifornirsi di cibo.
Pare addirittura che in occasione del Martedì grasso il furbo Cavaliere si sbeffeggio dell'esercito mandando loro un bue arrosto e ciliege .
Passarono un anno e un giorno e proprio quando le speranze di resa stavano per esaurirsi, un servitore avido di denaro si fece corrompere e svelò a Ravbar, un prezioso segreto: una zona non protetta, un bersaglio perfetto, un tiro facile se fatto nel momento giusto, il luogo adibito a bagno del castello.
Quando dunque Erasmo si ritirò per fare quei bisogni che "neppure il sultano turco può delegare a un altro", il servo infedele fece un segno luminoso per indicare il bersaglio e le pietre catapultate gli costarono la vita.

Passiamo il ponte elevatolo e cominciamo la nostra visita tra sale da pranzo, stanze da letto, grotte delle torture, cannoni. Insomma una vera avventura e una meta imperdibile.










Il tempo di un veloce pic-nic e ci spostiamo poco lontano alle Grotte di Postumia, meta turistica per eccellenza di questa parte della Slovenia, sono le grotte piu' visitate d'Europa
Indispensabile la prenotazione on-line, per evitare lunghe file. Tutte le info al sito www.postojnska-jama.eu/it/
Un mondo sotterraneo di circa 20 km, fatto  di caverne e gallerie, tra stallatiti e stalagmiti, con una temperatura costante di circa 8 gradi: bel freschino.
I primi 5 km sono a bordo di un trenino molto avventuroso e sopratutto molto freddo!Siamo con pile e giacca e accusiamo..
Successivamente si prosegue  a piedi per poi tornare al punto iniziale con il trenino


Le grotte sono maestose, impressionanti e un vero spettacolo della natura








Finisce qui il nostro viaggio in Slovenia, luogo incantevole che ci ha regalato giorni intensi, ma anche di relax e serenità e sopratutto giorni di NOI TRE